Quarantena e attività fisica: 2 app e 3 tutorial che abbiamo provato per voi!

Il tempo in casa può trascorrere molto lentamente in questo periodo di isolamento forzato, quindi è bene organizzarsi e cominciare a liberare la nostra creatività per trascorrere le proprie giornate senza incombere nella noia e nel nervosismo.

Cucina, corsi online, libri, film: sono più di quelle che pensiamo le alternative utili a contrastare il pigro scorrimento delle ore, ma sicuramente quella più efficiente e che elargisce più benefici è l’attività fisica!

Oltre a consentire di mantenere la forma e ad aiutare il movimento delle lancette, infatti, l’esercizio motorio offre anche molti benefici psichici , come dimostrato da numerosi studi negli ultimi decenni.

Di seguito una riflessione di Matteo Innocenti M.D. nell’ambito dello studio dell’utilità dell’attività fisica nei disturbi psichiatrici:

“La psichiatria dello sport si è sviluppata gradualmente nelle ultime 3 decadi. Nel 1994 è stato istituita la Società Internazionale per la Psichiatria dello Sport che “mira a portare la scienza e la pratica della psichiatria nella comunità atletica, in modo che tutte le persone possano godere dei benefici di una sana partecipazione atletica e raggiungere il loro pieno potenziale nello sport. Inoltre in numerosi congressi e all’interno di molte organizzazioni è cresciuta l’attenzione per questa branca. Il numero di pubblicazioni scientifiche nel corso degli ultimi anni e cresciuto esponenzialmente. La World Psychiatric Association ha adesso una specifica sezione per Exercize & Sports Psychiatry, l’interesse dei gruppi nazionali per la psichiatria dello sport è ormai assodata. Tra le sezioni più importanti annoveriamo la “Sports and Exercize Special Interest Group” del British Royal College of Psychiatrist o la sezione per la Psichiaria dello Sport nella associazione Tedesca per la Psichiatria, Psicoterapia e Psicosomatica. Questi due gruppi hanno aperto queste sezioni con l’obiettivo di promuovere l’attività fisica, l’esercizio e la pratica sportiva all’interno dei servizi psichiatrici e per i pazienti con disturbi psichiatrici. Nel 1997 è nata, da una collaborazione tra l’American Medical Association (AMA) e l’American College of Sports Medicine (ACSM), l’iniziativa globale “Sport is Medicine” che ha come obiettivo primario quello di incoraggiare i medici di base e gli altri cultori della materia medica a includere l’esercizio fisico quando impostano il piano di intervento.
L’attività fisica e l’esercizio sono pertanto raccomandati da numerose associazioni come trattamento di prima o seconda linea per i disturbi psichiatrici. Negli ultimi anni, numerosi studi hanno mostrato come la pratica sportiva come terapia possa contribuire in maniera importante a migliorare i sintomi psichiatrici, sia in mono-terapia sia associata a trattamento psicofarmacologico e/o psicoterapeutico. Altre ricerche hanno mostrato come la Exercise therapy sia efficace allo stesso modo della terapia farmacologica e come sia anche efficace nei pazienti resistenti al trattamento.”

Insomma, fare esercizio, in questo periodo segnato dalla reclusione casalinga dovuta all’espandersi dell’epidemia Covid-19, può essere davvero un toccasana per il nostro corpo ed il nostro umore, ed allora il consiglio è quello di programmarsi all’interno della giornata almeno 30 minuti di attività fisica.

Come dici? Come faccio a fare sport in casa?

Mi dispiace ma non hai scuse!

Anche tra le mura domestiche, infatti, è semplicissimo dedicarsi all’attività fisica, e sono numerosissime le app ed i video tutorial presenti nel web per aiutarti in questo intento. Come ultimo regalo allora eccoti 2 app e 3 video tutorial che abbiamo provato per te e che ti consigliamo di utilizzare almeno 2-3 volte a settimana!

LE MIGLIORI APP SECONDO CIRCLE DEBATES:

Nike Training Club

Nike Training Club è un’app adatta a tutti i livelli, dai principianti ai professionisti, grazie a un vasto ventaglio che comprende oltre 100 allenamenti realizzati sia da personal trainer che da atleti Nike. In ogni caso l’app consente anche di optare per allenamenti personalizzati per tipo di attività e livello di abilità. L’app chiede una registrazione al primo accesso ed è gratuita anche se alcune attività più avanzate sono a pagamento.

Adidas Training by Runtastic

Un’altra ottima app per allenarsi è poi sicuramente Adidas Training by Runtastic. Gratuita, offre programmi di allenamento differenziati in base alle proprie esigenze e ai propri obiettivi e consente anche di scegliere l’intensità dell’allenamento, la durata e ovviamente la tipologia, all’interno di un ampio ventaglio di soluzioni. Il vocal coach ci guiderà poi durante l’allenamento.

I MIGLIORI TUTORIAL SECONDO CIRCLE DEBATES:

Numero 1: Allenamento a corpo libero di Showtime GP, all’anagrafe Giampaolo Calvaresi, il simpaticissimo campione di calisthenics che ci propone un workout efficace anche senza l’uso della palestra!

Numero 2: LUMOWELL – Benessere 360 mette a disposizione un tutorial per un allenamento completo senza pesi. In appena 30 minuti al giorno è così possibile tonificarsi e rimanere in forma anche a casa!

Numero 3: ultimo ma non meno importante il circuito total body proposto da Fixfit – Fitness Lifestyle, che ti permette in 20 minuti circa di alternare esercizi cardio a potenziamento muscolare in un circuito sempre in movimento!

Ora che sappiamo, allora, quanto l’attività fisica possa impattare positivamente sul nostro corpo ed in questo periodo, soprattutto, sulla nostra mente, e che possiamo allenarci efficientemente anche a casa, bhè… non ci resta che iniziare!

E come dice il grande Michael Jordan “I limiti, come le paure, sono spesso solo un’illusione”.

Published by: Niccolò Ghinassi

Laureato in Scienze Politiche all'Università degli Studi di Firenze, e diplomato presso MCI, Master in Comunicazione di Impresa all'Università degli studi di Siena. Le mie competenze nel mondo della comunicazione e del digitale derivano dalle numerose collaborazioni ed esperienze sul campo, tra le quali spiccano quelle con la Scuola Scienze Aziendali e Tecnologie Industriali Piero Baldesi, l'incubatore di startup Murate Idea Park, e con le emittenti TeleIride ed Italia 7. Appassionato di sport e lettura, attento ai cambiamenti tecnologici in atto, cerco di coniugare le mie passioni con il mio lavoro, in un'ottica di scoperta continua e di approfondimento costante. Sostenitore del diritto di opinione e della solidarietà tra esseri umani, ritengo di estrema importanza il confrontarsi sui temi più urgenti e rilevanti del nostro mondo e della nostra società, perchè da una mente può nascere una grande idea, ma da più menti può nascere un grande futuro.

Categorie cinqueTag, , , Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...